CD Havana Blue

CD The Mingus Suite

CD Cuban Fires

Photos by Paolo Fassoli, Libero Carniel, Vidary Inthamone, Dina Priymak, Genarepa Djalu, Maurizio Mingotti, Claudio Galeota, Titti Pastore
Paintings by Antonio Iannece, Mariano Gil, Cecilia Damiani, William Blake  ​ Design by Dina Priymak   Powered by Akashmani
Toscana, Italia, 58038, Seggiano GR

JAZZIT AWARD 2016: VARI RICONOSCIMENTI PER LA SALENTINA DODICILUNE

3 Oct 2017

http://www.coolclub.it/sito/musica/jazzit-award-2016-vari-riconoscimenti-per-la-salentina-dodicilune-39926/

 

L’etichetta salentina Dodicilune si conferma tra le migliori dieci etichette italiane nel prestigioso Jazzit Award 2016, referendum nazionale indetto dalla rivista diretta da Luciano Vanni, che nella settima edizione ha coinvolto oltre 15mila appassionati e operatori del settore in Italia e all’estero. Dal 1996, Dodicilune è un viaggio a 360 gradi sulla strada delle musiche (im)possibili. Una visione a tutto tondo tra jazz, classica, contemporanea e le musiche del mondo. Diretta artisticamente da Gabriele Rampino e coordinata da Maurizio Bizzochetti, dispone di un catalogo di oltre 220 produzioni di artisti italiani e stranieri ed è distribuita in Italia e all’estero da IRD in circa 400 punti vendita tra negozi di dischi e store. I dischi Dodicilune possono essere acquistati anche online, ascoltati e scaricati su una cinquantina tra le maggiori piattaforme del mondo.

 

Nella categoria “I migliori 100 dischi italiani e stranieri del 2016” sono state segnalate tre nuove produzioni firmate Dodicilune: “Songs of yesterday, today and tomorrow” del nuovo progetto Antonio Apuzzo Strike!, guidato dal compositore, sassofonista e clarinettista e composto dal contrabbassista Sandro Lalla, dal percussionista Luca Bloise, dal batterista Michele Villetta e dalla cantante Costanza Alegiani; “Tomorrow – 2 more rows of tomorrows” diCamilla Battaglia che propone nove brani inediti interamente composti dalla cantante (la musica di “Shaping Smiles” è di Andrea Lombardini mentre il testo di “My Tree” ha un inciso del poeta statunitense Galway Kinnell) e la cover di “The Blower’s Daughter” del cantautore irlandese Damien Rice; “The Mingus Suite” del compositore e arrangiatore Adriano Clemente, un ritratto jazz in sette movimenti ispirati dalla musica di Charles Mingus.  Il disco è un’idea che si è sviluppata nel 2013 partendo da alcune melodie composte da Clemente per il suo Akashmani Ensemble basate sulla struttura blues tipica della tradizione di Ellington e Mingus.

 

Le votazioni dei lettori hanno premiato anche vari musicisti che di recente hanno pubblicato per l’etichetta. Tra i primi dieci nelle varie classifiche divise per strumento si sono classificati Gabriele Mirabassi e Gianluigi Trovesi(clarinetto), Giancarlo Schiaffini (trombone), Vince Abbracciante (fisarmonica e organo hammond), Roberto Ottaviano e Paul McCandless (sax soprano), Pierluigi Balducci (basso elettrico).

 

 

Please reload